Jesteś w Home › Informazioni per i soggetti autorizzati provenienti da paesi membri dell'UE/EFTA

Informazioni generali

Accesso all’assistenza sanitaria durante il soggiornotemporaneo in Polonia

Se Lei ha il diritto all’assistenza sanitaria sulla base delle norme dell’Unione europea sul coordinamento dei sistemi di sicurezza sociale, durante il soggiorno temporaneo in Polonia, allora Lei ha il diritto alle concrete prestazioni sanitarie, necessarie secondo le indicazioni mediche, fornite dai prestatori di assistenza sanitaria, che hanno stipulato contratti per la fornitura di tali prestazioni con il Fondo Nazionale della Salute  (NFZ). Sugli edifici di tali prestatori è collocato il logo di  NFZ. Inoltre le informazioni riguardanti s prestatori di assistenza sanitaria che agiscono sul territorio di un dato voivodato (województwo), che hanno stipulato contratti con il NFZ, si possono ottenere nella succursale di voivodato del Fondo competente territorialmente.   

Logo NFZ

Come ottenere le prestazioni del medico dell’assistenza sanitaria di base (POZ)?

Bisogna rivolgersi al medico, che ha sottoscritto firmato il contratto con il NFZ e mostrare  la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o il Certificato che sostituisce provvisoriamente l’EKUZ. L’assistenza sanitaria di base (POZ) comprende l’assistenza ambulatoriale, fornita dal medico, dall’infermeria o  dall’ostetrica dell’assistenza sanitaria di base, anche a casa del malato. Il medico POZ può indirizzare il paziente ad agli esami diagnostici, allo specialista o all’ospedale.

Gli ambulatori POZ ricevono sono aperti dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 18.00. Dopo le ore 18.00 nei giorni feriali e al sabato, domenica e feste la cosiddetta assistenza continuativa garantiscono le istituzioni che hanno stipulato con il NFZ un contratto per questo tipo di prestazionei. Indirizzi e  telefoni delle istituzioni che forniscono assistenza continuativa sono disponibili negli ambulatori POZ.

Come ottenere le prestazioni di un medico specialista?

Bisogna rivolgersi al medico, che ha firmato un contratto con il NFZ e mostrare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o il Certificato che sostituisce provvisoriamente l’EKUZ. Se insorge la necessità della cura ambulatoriale specialistica, è necessaria la prescrizione rilasciata dal medico dell’assistenza sanitaria. La prescrizione non è richiesta per i seguenti specialisti:

  • ginecologo ed ostetrica,
  • dentista,
  • venereologo,
  • oncologo,
  • psichiatra

e nei casi delle seguenti persone:

  • malati di tubercolosi,
  • infettati dal virus HIV,
  • dipendenti da alcol, sostanze stupefacenti e sostanze psicoattive – nell’ambito della terapia di disintossicazione,
  • invalidi di guerra e dell’esercito, le persone sottoposte a repressione e combattenti,
  • vittime civili di azioni di guerra colpite di cecità,
  • soldati o dipendenti autorizzati, nell’ambito della cura di lesioni o malattie contratte durante l’effettuazioni di mansioni al di là dei confini dello stato,
  • veterani danneggiati, nell’ambito della cura di lesioni o malattie contratte durante l’effettuazioni di mansioni al di là dei confini dello stato,
  • persone dipendenti da alcol, sostanze stupefacenti e sostanze psicoattive – nell’ambito della terapia di disintossicazione.

Inoltre le prescrizioni non devono possedere le persone, alle quali il medico POZ ha assegnato  la Carta di Diagnostica e Cura Oncologica .

Nel caso di incidente, lesione, avvelenamento, stato di pericolo di vita Lei ottiene le necessarie prestazioni mediche senza prescrizione.

Come ottenere prestazioni dentistiche?

Bisogna rivolgersi al dentista, che ha stipulato un contratto con il NFZ e mostrare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia  (EKUZ) o il Certificato che sostituisce provvisoriamente l’EKUZ. Le prestazioni dentistiche spettano gratuitamente nell’ambito dell’assistenza sanitaria generale solamente in un campo ristretto, definito nel decreto del Ministro della Salute del giorno  6 novembre 2013 r. riguardante le prestazioni garantite nell’ambito della cura dentistica (G. U. Polacca voce 1462).

L’elenco dei servizi e dei materiali stomatologici deve essere disponibile anche nello studio dentistico. I costi fuori dallo standard delle prestazioni e  dei materiali stomatologici, ossia quelli che non sono inclusi nell’elenco del Ministro della Salute il paziente copre dai propri mezzi finanziari.

Come ottenere la cura ospedaliera?

Se lo scopo della cura non può essere raggiunto attraverso la cura ambulatoriale ed insorge la necessità della terapia ospedaliera, è necessario ottenere la prescrizione dal medico, medico dentista o assistente medico (in Polonia cosiddetto felczer ). Dall’obbligo di ottenere la prescrizione sono esenti le persone, alle quali il medico POZ ha assegnato la Carta di Diagnostica e Cura Oncologica.

Nel caso di malattia improvvisa, lesione, avvelenamento, stato di pericolo di vita, Lei ottiene le necessarie prestazioni mediche senza prescrizione per l’ospedale.

Bisogna rivolgersi all’ospedale, che ha stipulato un contratto con il NFZ e mostrare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o il Certificato che sostituisce provvisoriamentel’EKUZ. Nel corso del soggiorno in ospedale le operazioni, gli esami e i medicinali garantiti sono gratuitei, con l’eccezione delle prestazioni fuori dallo standard, i cui costi bisogna coprire dai propri mezzi finanziari.

Come ottenere il trasporto in ospedale?

In caso di malattia, lesione, parto, improvvisa malattia o improvviso peggioramento dello stato di salute bisogna chiamare il Pronto Soccorso - tel. 999 o 112 o segnalare direttamente all’ospedale, in particolare al Reparto Ospedaliero di Pronto Soccorso (SOR). Se la disfunzione dell’apparato motorio non permette al paziente l’utilizzo dei mezzi di trasporto pubblico, in tali casi il transportosanitari o è  gratuito. Il trasporto sanitario gratuito spetta anche sulla base della disposizione rilasciata dal medico dell’assistenza sanitaria di base.

Bisogna esibire la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o il Certificato che sostituisce provvisoriamentel’EKUZ.

Cosa spetta al paziente, in relazione al quale il dottore ha accertato il sospetto del tumore?

Se nella cornice della fornitura dell’assistenza sanitaria di base (POZ) il dottore medico ha accertato nel paziente titolare della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o del Certificato che sostituisce provvisoriamentel’EKUZ il sospetto di tumore, e le prestazioni connesse con la diagnostica e  cura di questo tumore sono  prestazioni necessarie secondo le indicazioni mediche, prendendo in considerazione il carattere di queste prestazioneie il tempo pianificato del soggiorno del paziente in Polonia, il dottore rilascia al paziente la  Carta di Diagnostica e Cura Oncologica . Tale carta non si rilascia nel caso di accertamento del sospetto di tumori maligni della pelle, a meno che questo non sia un melanoma della pelle.

La Carta di Diagnostica e Cura Oncologica autorizza il paziente ad ottenere senza prescrizione prestazioni dell’ambito della diagnostica, il cui scopo è confermare o escludere il sospetto dell’esistenza del tumore.

Nel caso di conferma dell’esistenza del tumore maligno, il paziente sulla base della Carta di Diagnostica e Cura Oncologica ha il  diritto, senza necessità di mostrare prescrizione, ad ottenere le prestazioni dell’assistenza sanitaria aventi per scopo la cura di questo tumore nell’ambito dell’assistenza specialistica ambulatoriale o nell’ambito della cura ospedaliera.

Il paziente titolare della Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o del Certificato che sostituisce provvisoriamentel’EKUZ che ha voglia di approfittare della diagnostica oncologica o della cura oncologica è tenuto a lasciare la Carta di Diagnostica e Cura Oncologica presso il prestatore dell’assistenza sanitaria presso il quale queste prestazioni saranno fornite. In Nel caso di necessità del cambio del prestatore di assistenza sanitaria, il paziente ottiene la sua Carta di Diagnostica e Cura Oncologica e può presentarla presso un altro prestatore di assistenza sanitaria allo scopo di continuare la cura.

Come ottenere le medicine?

La ricetta può essere rilasciata  dal medico dell’assicurazione sanitaria, l’assistente medico dell’assicurazione sanitaria (in Polonia cosiddetto felczer ubezpieczenia zdrowotnego) e il medico che non possiede la qualifica del medico dell’assicurazione sanitaria se ha stipulato con il Fondo Nazionale della Salute (NFZ) un contratto che lo autorizza a rilasciare ricette.

Nella farmacia bisogna mostrare la Tessera Europea di Assicurazione Malattia (EKUZ) o il Certificato che sostituisce provvisoriamente l’EKUZ.

I medicinali dati sulla base della ricetta si può acquistare:
  • gratuitamente;
  • dietro pagamento nell’ammontare del 30% o 50% del loro limite di finanziamento – fino all’ammontare del limite di finanziamento e per il sovraprezzo nell’ammontare della differenza tra il prezzo al dettaglio e l’ammontare del limite di finanziamento;
  • dietro pagamento forfettario – ammontante a 3,20 zł nel caso di medicine di base, e nel caso di medicine su ricetta – 8,80zł
  • dietro pagamento pieno - nel caso di medicine fuori dall’elenco delle medicine rimborsabili .

  Utilizzo delle prestazioni sulla base del formulario dell’Unione E 112/S2:

Dopo aver concordato con il prestatore di assistenza sanitaria polacco- che ha stipulato un contratto con il Fondo Nazionale della Salute (NFZ)  - le condizioni e il termine della prestazione pianificata, bisogna presentare nel succursale di voivodato del NFZ compente in riferimento alla sede del prestatore dell’assistenza sanitaria  la copia del formulario E 112/S2.

Istituzioni Polacche impegnate nella coordinazione dei sistemi di sicurezza sociale nell’ambito delle concrete prestazioni sanitarie :

  • Autorità competente - Ministro della Salute
  • Istituzione di collegamento – Centrale del Fondo Nazionale della Salute
  • Istituzione competente / per luogo di residenza/ per luogo di soggiorno - 16 succursali di voivodato del Fondo Nazionale della Salute